L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
Scandalo Catania: partite comprate per non retrocedere

Almeno cinque partite pagate fior di quattrini a giocatori corrotti, disposti a mettersi da parte per far vincere il Catania e salvarlo dal baratro della retrocessione.


GUARDA IL VIDEO CON LE INTERCETTAZIONI

A sentire la notizia così, qualcuno potrebbe pensare che ci sia del patriottismo esasperato nelle azioni (scellerate, secondo gli inquirenti) che hanno portato ai domiciliari il Presidente Pulvirenti, l’amministratore delegato Cosentino, l’ex direttore sportivo Daniele Delli Carri ed altre quattro persone. Ma lo scandalo che ha distrutto definitivamente la traballante credibilità del calcio italiano si fonda prevalentemente sul denaro: quello speso e quello guadagnato, con il vecchio e collaudato metodo delle scommesse sportive. La Procura di Catania ha ascoltato per mesi (da marzo a ieri) i cellulari del protagonisti di questa brutta vicenda: ha tradotto le parole in codice che scandivano accordi e i inciuci tra agenti Fifa, pregiudicati e agenti di scommesse online.

Il risultato è agghiacciante: ci sono giocatori venduti che incassano diecimila euro a incontro per fare i rammolliti; c’è un Catania che vince una partita dopo l’altra e si aggrappa alla serie B. C’è una rete di scommettitori “veggenti” che punta cifre importanti con la precisione di Nostradamus, tanto da mettere in allarme i sistemi centralizzati. Ma la di sopra di tutto c’è la ferita inferta a migliaia di tifosi che credevano nella propria squadra, umiliati dall’ennesima sberla in piena faccia. Perché il calcio italiano ormai è solo un grande santuario del profitto: ha i suoi riti e i suoi sacerdoti. E, ovviamente, ha un unico dio.

Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.