L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“torturelibia”=“torturelibia“

Tra le pagine più tristi dell’odissea immigrazione ci sono quelle che riguardano le torture patite dai migranti prima ancora di compiere il loro viaggio della speranza.

È notizia di ieri la cattura di tale Ogais John, un nigeriano classe 1992 conosciuto dalle sue vittime col soprannome di “Rambo”, arrestato dalla polizia di Agrigento in collaborazione con i colleghi calabresi mentre si era bellamente mimetizzato al Cara S. Anna di Isola di Capo Rizzuto. A inchiodare l’uomo sono stati i racconti di alcuni connazionali sfuggiti alla sua ferocia nel periodo in cui erano rinchiusi in una sorta di galera libica.

I migranti hanno raccontato agli investigatori il dolore delle torture con i cavi ad alta tensione; le violente percosse a colpi di tubo metallico, le punizioni atroci per chi tentava di scappare. Eppure “Rambo” sembrava quasi un altro all’interno del centro di accoglienza per richiedenti asilo. Una faccia comune, all’interno di un recinto in cui vivono leoni e agnelli; nel quale è spesso difficile distinguere bene e male.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.