L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“sbirri”=“sbirri“

Le manifestazioni in tutta Italia nel ricordo delle vittime di mafia, con tanti giovani in prima fila, non possono non riempire di speranza una società che ancora fatica ad affermare il valore della legalità.

Ecco perché è fondamentale che gli oltre 12mila uomini e donne scesi in piazza a Trapani abbiano scandito forte e chiaro i nomi di chi si è sacrificato per la giustizia. Piccoli e grandi eroi scomparsi, a cui si affiancano i tantissimi, molti dei quali sconosciuti, che quotidianamente si battono per gli stessi valori.

E così, se a Locri c’è chi disprezza le forze dell’ordine ostentando sui muri la parola “sbirri”, molti altri invece a quegli ‘sbirri’ vogliono dire semplicemente grazie. Perché, al netto di qualche mela marcia e troppi luoghi comuni, è bene mettere in chiaro da che parte stare.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.