L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“picchiato”=“picchiato“

Aggredire un professore all’uscita della scuola, ai miei tempi, sarebbe stato considerato impensabile, assurdo, letteralmente kamikaze. Nel nuovo millennio, evidentemente, il mondo è cambiato. È cambiato decisamente in peggio, anche se adesso fingiamo di vivere nel tempo della democrazia e del rispetto.

Fatto sta che a Palermo, così riportano le cronache locali, un docente di matematica dell’istituto “Antonio Caponnetto” è stato preso a calci e pugni dai genitori di uno studente che era stato buttato fuori dall’aula perché chiacchierava durante la lezione. In sostanza, il professore ha fatto né più né meno il suo dovere e in altri tempi sarebbe stato supportato dai familiari, non certo massacrato di botte.

Inutile ribadire che le epoche sono mutate, così come l’educazione impartita ai giovani. Adesso la punizione educativa di un docente è vista come un torto da vendicare e certi genitori, che hanno perduto la bussola del buonsenso, orientano dalla parte sbagliata i propri schiaffoni.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.