L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“tribunale

In un mondo puramente ideale, una macchina giudiziaria efficiente dovrebbe andare a braccetto con una struttura all’avanguardia: aule capienti, architettura a norma, spazi consoni a gestire un carico notevole di lavoro.

E invece no. A Marsala, primo Tribunale per efficienza in Sicilia e tra i primi dieci in Italia (fonte Ministero della Giustizia), ci si arrangia alla meno peggio in una sede temporanea. Direte voi: pazienza, non è il primo caso al sud e non sarà nemmeno l’ultimo. Eppure c’è un dato che indispettisce, e cioè che una struttura nuova e capiente esiste: ultimata nel 2014, è costata 13milioni di euro, si estende per 14mila metri quadrati ma non può essere utilizzata. Pare infatti che le menti brillanti che l’hanno realizzata abbiano commesso errori grossolani: nelle aule d’udienza ci sarebbero pilastri portanti in mezzo alla sala (solo successivamente rimossi); le stanze dei magistrati sarebbero state concepite senza finestre e, non da meno, gli spazi esterni sarebbero così ampi da creare problemi di sicurezza.

Una ciofeca bella e buona, insomma. Anche se l’amministrazione marsalese si è sempre difesa dicendo che il progetto è stato approvato e autorizzato da tutti gli organi competenti. Possibile che nessuno si sia accorto prima di così tanti errori madornali? Pare di no. Probabilmente perché i 13 milioni di euro non li hanno tirati fuori loro ma i contribuenti, così come i 200mila euro l’anno di affitti pagati per le sedi provvisorie. Al Comune di Marsala, a quanto pare, va bene così. Forse per l’apertura se ne parlerà nel 2017.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.