L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
neonata morta in attesa di ricovero

Lucia Borsellino, assessore regionale alla Sanità, dice di non voler guardare in faccia nessuno. I suoi ispettori dovranno spiegarci come diavolo è potuto succedere che in una città come Catania non sia stato possibile trovare un posto in rianimazione per una neonata con problemi respiratori. Una neonata morta a metà strada dentro un’ambulanza costretta a vagare cento chilometri per trovare un ricovero.

Se fosse successo in Africa ci saremmo sforzati di capire. Se fosse successo in una terra martoriata dalle guerre avremmo provato a tollerare. Succede in Sicilia: la patria degli sprechi, dei costi esorbitanti della Sanità, dei servizi scadenti e dei silenzi assordanti. Se pure in un’area metropolitana un neonato viene lasciato morire, allora diteci chiaramente che dobbiamo emigrare altrove. Magari in Italia, visto che la Sicilia ne è tagliata fuori. Oppure dateci una risposta e non guardate veramente in faccia nessuno. Iniziate dai vostri manager sanitari: quelli che siete voi a nominare perché amici dei vostri amici o dei vostri partiti. Se hanno colpe, se non sono in grado, prendeteli una buona volta a calci in culo e sostituiteli con qualcuno di valore, non di bandiera.

Se non volete veramente fare finta di nulla, fate controllare a sorpresa dagli ispettori i reparti di certe strutture. E non stupitevi se dovessero saltare fuori infiltrazioni di acqua, gatti randagi tra le strumentazioni sanitarie, zanzare e muffa in sala operatoria. Tutti sanno dentro le strutture ospedaliere, ma in tanti hanno paura di denunciare perché i baroni della Sanità sono ancora forti nella Terra del Gattopardo. Una terra generosa e sprecona solo con pochi, ma assassina dei figli di nessuno.

Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.