L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“giustizia”=“giustizia“

Denunciare il pizzo, e soprattutto chi lo impone, può costare caro. Anni di vessazioni, di paura, poi finalmente il coraggio e la battaglia a fianco delle istituzioni. Dovrebbe essere sempre così, ma talvolta ci sono i colpi di scena che lasciano spaesati.

Ne sanno qualcosa gli eredi dell’imprenditore palermitano Giuseppe Toia, che dovranno pagare le spese processuali del presunto estorsore del padre, assolto oggi dal gup. La notizia, come prevedibile, ha spiazzato e non poco l’opinione pubblica. La prima reazione a una sentenza che condanna non soltanto le parti offese, ma anche le associazioni antiracket costituite, sarebbe quella di lasciar perdere.

Sicuramente in molti cavalcheranno questa teoria e quasi certamente si rallenterà il già lento percorso di denuncia da parte delle vittime nei confronti dei propri aguzzini. Spetterà solo ai siciliani continuare nel percorso di legalità o arrendersi al primo ostacolo, alla prima scusa, al primo onorario da saldare.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.