L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Nostalgia Ascolta Radio Amore Blu Ascolta Radio Amore OneDance Ascolta Radio Amore Rock
“mafiaponte”=“mafiaponte“

Alla faccia delle lungaggini della burocrazia, i boss calabresi avevano pensato di giocare d’anticipo e gli appalti per il ponte sullo stretto di Messina (al momento nient’altro che un progetto) erano stati ‘promessi’ ad alcuni imprenditori in cambio di denaro.

L’operazione è andata in fumo, perché le cimici e le indagini dei carabinieri del Ros hanno svelato il piano imponendo una raffica di arresti. Ma la vicenda offre uno spunto molto serio di riflessione. Da decenni parliamo del rischio infiltrazioni mafiose nelle grandi opere, al punto da mettere in dubbio (qualcuno lo ha fatto) la realizzazione delle stesse infrastrutture per paura che la criminalità possa metterci lo zampino.

Francamente mi sembra assurdo pensare che al Sud la soluzione per tenere a bada le mafie sia quella di rimanere nell’immobilismo e nell’arretratezza. Perché la mafia è brava a insinuarsi ovunque, nei piccoli e grandi affari, ma solo quando siamo disposti a farla entrare.



ASCOLTA L'EDITORIALE


Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT,SR,EN,RG,CL; 105.80 per ME; 88.30 per PA)
Tutti i giorni alle 7, 18, 19, 21 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Nostalgia (Fm 91,60 per CT,SR,EN,RG,CL; 104.90 per ME)
Tutti i giorni alle ore 6.30, 18.30, 19.30, 22.30 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

Radio Amore Blu (Fm 92,00 per CT)
Tutti i giorni alle ore 7.15, 20.15, 21.15 con Il Radiogiornale e L'Editoriale

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.