L'Editoriale
Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore I Migliori Anni Ascolta Radio Amore Ascolta Radio Amore Dance Ascolta Radio Amore Rock
Sergio Mattarella

Il neo presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha capito bene su quale tasto battere per primo, pochi istanti dopo il suo giuramento. Parla di speranza, quando fuori dal palazzo di Montecitorio la pioggia non ferma giornalisti, curiosi e disperati col cartello al collo e le bollette da pagare.

Chiama tutti “concittadini” e in 30 minuti esatti incespica più volte tra un concetto e l’altro, perde un foglio e si scusa; tradisce un po’ di emozione. Ma, in fondo, forse è proprio la sua normalità a renderlo simpatico e umano. Ci sono alcuni concetti del suo primo discorso che restano impressi più di altri. Promette, ad esempio, di essere un arbitro imparziale ma chiede correttezza ai giocatori. Sottolinea che la crisi non può intaccare i diritti costituzionali; parla di scuola e di mafia. Di eroi, quelli veri, dell’antimafia. Anche chi non lo ha votato applaude: 42 interruzioni in totale.

Poi il cerimoniale prosegue, tra simbolismo e tradizione. Ma su via del Corso la gente, che ha seguito dagli smartphone la diretta, ricorda solo il primo concetto: speranza. Quella che ci tiene ancora in piedi, nonostante sia stata incrinata da cattivi esempi e scandali. La speranza che ci porta a reagire; che invoglia i giovani a non mollare, a non lasciare la propria terra e la propria identità. I giovani. Mattarella parla anche di loro, di quelli meritevoli e competenti. E sui social qualcuno spara una battuta al veleno: è bello quando non dimenticano le minoranze.

direttore@grupporadioamore.it

Email: direttore@grupporadioamore.it

Twitter: @aspitaleri

ACCEDI PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO



Per ascoltare il Direttore Antonio Spitaleri in radio, sintonizzati su:

Radio Amore (Fm 99,00 per CT, 105.80 per ME, 88.30 per PA)
Il Radiogiornale da Lun pomeriggio a Sab alle ore 7, 19, 21
L'Editoriale dal Lun a Ven alle ore 7, 14, 19 (in pausa dal 15 Luglio al 15 Settembre)

Radio Amore i migliori anni (Fm 91,60 per CT, 104.90 per ME)
Il Radiogiornale da Lun pomeriggio a Sab alle ore 6.30, 19.30, 20.30
L'Editoriale da Lun a Ven alle ore 8, 14.30, 19.30 (in pausa dal 15 Luglio al 15 Settembre)

Radio Amore Dance (Fm 87,80 per CT, 106.70 per ME)
Il Radiogiornale da Lun pomeriggio a Sab alle ore 8, 19.45
L'Editoriale da Lun a Ven alle ore 6, 13.45, 19.45 (in pausa dal 15 Luglio al 15 Settembre)

Radio Amore Blu (Fm 92,00)
Il Radiogiornale da Lun pomeriggio a Sab alle ore 7.30, 18.45, 20.45
L'Editoriale da Lun a Ven alle ore 9, 14.45, 20.45 (in pausa dal 15 Luglio al 15 Settembre)

N.B. Per le zone non raggiunte dal segnale FM, è possibile ascoltare la radio in streaming cliccando QUI.

Antonio Spitaleri

Antonio Spitaleri, giornalista professionista, è il direttore responsabile del Gruppo Radio Amore. In quattordici anni di carriera ha lavorato a Roma, Siracusa, Catania. Già corrispondente dell'Agenzia nazionale radiofonica Area, per 7 anni ha curato la cronaca nera e la giudiziaria ad Antenna Sicilia, prima emittente tv siciliana, conducendo tg e trasmissioni d'informazione. Laureato in Giurisprudenza e utopista del giornalismo: crede che la realtà vada raccontata e difesa. Nonostante tutto.